venerdì 17 aprile 2009

La cuoca amorosa e i noodles ricchi di conservanti, coloranti artificiali e saporite sfumature organolettiche

Se avrete la fortuna di trovarlo in qualche biblioteca o mercatino (come è capitato a me), leggete il romanzo La cuoca amorosa di Annamaria Tesi (Longanesi, 1968). Potreste anche aver voglia di una coccola e allora cercatevelo in audiolibro, per esempio qui.
Confessate: quante volte vi è capitato di compilare mentalmente un elenco delle cose o delle azioni che vi procurano piacere (inteso leopardianamente come assenza di tedio o comunque inteso come coccola dell'anima o del corpo)? Io ne faccio e disfo a quintalate... tanto che se fossero compilate su carta avrei la foresta Amazzonica sulla coscienza.

(Coccola salva tempo) Quando ho molta fretta e pochissimo tempo ricorro a cibo strano come le creme spalmabili, la cicoria surgelata e i fagioli in scatola. In questo periodo ne abuso. Non ho mai tempo. Il poco che ho di solito mi avanza nei buchi esistenziali sbagliati... tipo insonnia perniciosa dalle due alle cinque ogni notte; avrei anche la tentazione di spignattare qualcosa per il giorno dopo, ma l'educazione vuole che si faccia il massimo possibile per non condividere le proprie frustrazioni con chi ha la bontà di dormire. Quindi, di giorno, quando sarebbe ora di prodursi in qualche sorta di pietanza, io sono uno zombie e pesco nel torbido del cibo S.O.S.

Per esempio i noodles cinesi...

CONTENUTO CONFEZIONE:
... noodles di grano secchi (per una persona, se non li avete mai visti cliccate qui, per farvi un'idea)
... una bustina di condimento (ehm... tralascio il dettaglio, dichiaro solo: salsa di soia, sesamo, zenzero, olio vegetale...)
... una bustina di verdura disidratata (alga wakame, carota, cipolla, aglio)

INGREDIENTI AGGIUNTI:
... cavolo cinese a pezzetti
... alcune foglie di spinacio spezzettate
... qualche centimetro di porro a rondelle sottilissime

PREPARAZIONE: mettere a bollire due o tre tazze di acqua. Quando bolle aggiungere le verdure fresche e quelle disidratate e cuocere per due minuti. Aggiungere i noodles e far cuocere per tre minuti, mescolando con una forchetta per smatassarli. In una ciotola versare il contenuto della bustina condimento sulla quale verserete la pasta una volta scolata. Mescolare benebenebene. Et voilà!

17 commenti:

Saretta ha detto...

POvera Claud!Ti auguro solo che l'andazzo si calmi un po' per ritornare alle tue gustosissime ricette!
Cmq ogni tanto ci possono stare anche le cose confezionate dai...;)bacione

Lo ha detto...

benebenebene...si corre e si inventa...ci si adatta e si sperimenta...e si mette giù una nuova lista!
un bacione tesoro bello molto molto di corsa!

pagnottella ha detto...

La pesca è andata benissimo...visto l'abbinamento degli ingredienti...
Nonostante la fretta, lo spirito di sopravvivenza consapevole non ti ha abbandonata del tutto :-)
Buon fine settimana slow.

ANNA ha detto...

ma che favolosa idea! io li adoro, ma solo fuori dalla mia cucina.
io mi nutro di musli e yogurt bianco, a volte miele e nocciole, a volte cioccolato e noci...sono molto meno creativa. ma quanto torno a casa dopo 12/13 ore non riesco a produrre altro.
il libro lo cercherò...mi serviva giusto qualche idea sulla lettura.
spero vada meglio

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Io ho addirittura voluto provare in inghilterra i bicchieri monoporzione in cui trovi tutti gli ingredienti disidratati e devi solo aggiungere acqua bollente ... sarà fame di "conoscenza"?
Baci

ANNA ha detto...

...io ho avuto il coraggio di non solo mangiare, ma trovare buoni e persino acquistarne a scorte, di quelle bustine monodose di preparato disidratato per riso giapponese.....al pesce e alghe! no, non voglio sapere...ma ne ero drogata! però che comodo per chi ama il giappofood sentire in un secondo quel profumino...se lo avessi ora...

Claud ha detto...

X SARETTA: se l'andazzo si calma, come si dice qui in Emilia, faccio i cappelletti!

X LO: benebenebene, davvero meglio dirlo spesso e cercare di crederci...

X PAGNOTTELLA: sì ho il budellino schizzinoso, piuttosto di mangiare male, non mangio!

X ANNA: il libro è fuori edizione secondo me... ma è davvero una lettura gustosa! Ma non ti viene freddo a mangiare lo yogurt?! Il disidratato (senza pesce) l'ho comprato pure io!! Ma ancora non ho avuto modo di provarlo: devo solo sparpagliarlo sul riso cotto?!

Ehm... no, le cose non vanno meglio, purtroppo...

X TWOSTELLA: massìmassì, io prima di essere sicura che qualcosa mi fa schifo devo almeno averlo "corteggiato" o, come dici tu "conosciuto"! Solo dopo posso deliberare! (PS: com'erano i bichierozzi?!)

Puccina ha detto...

Claud, anche tu schiava degli "istanto"...
Io ne ho sempre una scorta, soprattutto di quelli alla giapponese con le alghe...
Un bacione

il ramaiolo ha detto...

Carissima, sarai un'ottimo spunto per cambiare le solite abitudini!!
Ho postato degli spaghettini di soia qualche settimana fa, se ti va sbircia! Ciao!!!

dario ha detto...

carissima Claud!

io della tua insonnia perniciosa ne soffro da anni ormai (e devo ammettere che un paio di volte mi sono anche lasciato andare allo spignattamento notturno: per fortuna ho le camere al piano superiore e non disturbo)

... spero che la tua insonnia e quello che la provoca, si risolvano nel più breve tempo possibile.

ps: grazie per il book-consiglio!!!

ciaooo e buona settimana
un abbraccio

VerdePomodoro ha detto...

che bel blog che hai! inebriante per i vari pensieri a ruota libera e per le confessioni... tipo i noodles!!! ;)

Fra ha detto...

ti capisco per l'insonnia...un disagio davvero fastidioso a cui cerco di mettere rimedio coccolandomi un po' di più
...e magari perchè no provo anche i tuoi noodles che sembrano davvero buoni
un bacione fra

ANNA ha detto...

mi dispiace, ma passerà...sicuramente non senza dolorose situazioni da attraversare e risolvere, ma poi ci sarà da tirare avanti comunque e mi sembra che il tuo spirito sia su una via giusta. scusa se mi permetto di scrivertelo, sentivo di dirtelo.
si, io preparo il riso a vapore e poi direttamente nel piatto verso queste magiche bustine, una bella mescolata e alè è pronto! comunque era la mia ex coinquilina filogiappo che mi aveva contaggiata, poi per fortuna ha iniziato un vero corso di cucina e alè...un anno di soba, di alghe, di sashimi e di riso colloso!
freddo con lo yogurt...no...oddio non a gennaio, ma adesso ci sta.

yari ha detto...

Ma va bene lo stesso ;-) Io ho avuto un periodo di grande intimità con i legumi in vasetto ;-)

astrofiammante ha detto...

non gira proprio dal verso giusto qui......speriamo arrivi il tempo dei
cappelletti, baciussss!!

Mariluna ha detto...

Mais voilà che bel piattino veloce e senza impiastricciamenti...anch'io apro buste...non é che sono sempre ai fornelli...anzi ti diro' che al lavoro mangio solo buste, raramente avanzi e preparazioni della sera precedente, per questo ci pensa mio marito. A proposito di noodles un pacchetto che aspetta la morte sua é già da un bel pezzo in dispensa...!!! devo decidermi a lavorarci qualcosina!

vincent ha detto...

Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
farsi conoscere.

Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
nella barra in alto.

Ti inviamo i nostri migliori saluti

Vincent
Petitchef.com