sabato 16 febbraio 2008

El corazón tiene tres puertas

Il tre è un numero speciale, non perché lo dico io... Dante Alighieri struttura la Divina Commedia sul numero perfetto e i suoi multipli, ciò che vediamo del mondo è a tre dimensioni (altezza, larghezza e profondità), è un numero associato alla conoscenza. È un numero magico...
Le tre porte del titolo di questo post sono tre cd (due audio e un dvd) di Dulce Pontes, cantante portoghese con una voce incantevole. Mi piacciono i cantanti cui il destino benevolo ha regalato qualcosa più di un paio di pliche vocali. Lei è una fra quelli che ascolto sempre con rinnovata meraviglia. Comprai il primo disco per caso, più per il colore della copertina che per altro (lo faccio anche con i libri...). Non ho più smesso di ascoltare quel disco (che fra i suoi è quello che preferisco).
Non avevo mai sentito il Fado, prima di allora. Fu una scoperta emozionante che allertò la mia curiosità... aprì una porta su un paese del quale non conoscevo nulla... iniziai a cercare libri di scrittori portoghesi.
Non mi era mai capitato prima di desiderare di fare un viaggio per sentire da vicino l'atmosfera di una città e dei suoi quartieri, per vivere e respirare anche io tanta intensità emotiva (a costo di farmi dei nemici: meglio il disco che le parodie di portoghesità che ho visto a Lisbona, avrò sbagliato itinerari?!).
El corazón tiene tres puertas, per ora è come uno sconosciuto con il quale tento di fare amicizia, lo guardo e lo ascolto aspettando che la magia arrivi...

2 commenti:

patty ha detto...

Grande Dulce Pontes!! Sempre Grande!!!
Se vuoi prova ad entrare in questa pagina web www.dulcepontes.info (è autorizzata dalla stessa Dulce) se vuoi c'è una sezione che si intitola "parla la platea" e vorremmo pubblicare il tuo commento, se sei daccordo, ovviamente.

Claud ha detto...

Ciao Patty, certo che potete pubblicare il mio commento (ne sarei onorata, conosco il sito...)! Hai ragione davvero... la Pontes è grande: l'ho sentita dal vivo una sola volta, a Trento e ancora ricordo le intense emozioni che ho provato ascoltandola.
Claud