martedì 15 aprile 2008

L'orto di Geremia e il contorno di Unika

Noi lunatici (dentro) disfiamo il pensiero agendo nelle parole: talvolta è come se ci mancasse il ponte di collegamento fra pensiero e parole. Quando mastichiamo silenzi carichi di promesse o impastiamo le idee in discorsi fatti di frasi nominali, agiamo sotto l'influsso della Luna. Come i vegetali, le semine, le piogge e le gravidanze, anche noi risentiamo (più o meno colpevolmente) del suo moto eterno. Queste giornate assurde sono una vera geremiata: piove, piove e piove... perbacco! Giova ai radicchi pelosi e amari del babbo. E allora li mangiamo!

L'ORTO DI GEREMIA:

Per assecondare il genitore maschio, orgoglioso del tardo prodotto dello sparuto orto... lavare accuratamente i radicchi, 'che tanto piacciono ai molluschi gasteropodi, ch'io poco apprezzo.
Tagliare finemente, a mo' di tagliatella, e condire come più aggrada. Io uso olio extravergine, sale rosa e poco aceto balsamico (gentilmente fornito da amico acetaio).
Tendono a colonizzare gli interstizi dentali, ma sono talmente buoni che si può ben tribolare un poco.


IL CONTORNO DI UNIKA:

Ingredienti:
sei piccole patate bianche a buccia rossa
1/2 peperone rosso
1/2 peperone giallo
1/2 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
due cucchiai di prezzemolo tritato
sale
acqua (eventualmente)
Svolgimento: pelare, lavare e tagliare a spicchi le patate. Lavare, pulire e tagliare i peperoni a listarelle larghe e lunghe quanto un dito. Scaldare l'olio e versare le patate in padella facendole andare a fuoco vivo per due o tre minuti, sempre mescolando. Aggiungere i peperoni, salare e far cuocere al coperto per circa dieci minuti a fuoco medio basso (scoperchiare spesso, mescolare e aggiungere qualche cucchiaio di acqua se dovesse asciugare troppo). Scoperchiare, alzare la fiamma e, mescolando sempre, portare a fine cottura aggiungendo il prezzemolo a fuoco spento. Sono buonissime!

7 commenti:

Lo ha detto...

chiami il sole mettendolo nel piatto??? ....mmmm buono però l'accostamento e pure comodo avere Geremia...io a volte credo di dipendere dalla luna ma anche da venere marte e giove.....

Cannelle ha detto...

Ciao Claud, conosco bene il contorno di Unika perché lei vive a Cosenza e io sono nata lì. Se può interessarti io ho postato una variante con le melanzane e/o i pomodorini che d'estate, mangiato freddo è il massimo (ed è ottimo anche sulla pizza!). Il post l'ho chiamato "verdure alla calabrese". Fammi sapere;-))))

unika ha detto...

patate e peperoni.....buone vero?...un bacio:-)))
Annamaria

campo di fragole ha detto...

Ciao Claud! Felice che il tuo commento era positivo;)
Comunque gia ti ho risposto sul mio blog. Era il punto interrogativo tra parentesi che mi ha fatto dudare... Anche io dico "sta roba" in senso positivo :)Bacioni,
daniela

Simpatica sta cosa della geremiata!

Claud ha detto...

@LO: Geremia è quello biblico... l'ortolano-genitore ha tantissime qualità (anche difetti!), ma per l'orto ha davvero alterne fortune!

@cannelle: ho cercato la ricetta sul tuo blog e l'ho salvata; riproverò anche con i tuoi suggerimenti... è veramente un contorno-piatto unico eccezionale.

@unika: ;)

@campo di fragole: lietissima che l'equivoco sia chiarito... è un mio difetto questo: scrivo i pensieri così come mi escono e talvolta sono ingarbugliati! Nessun dubbio, le tue qualità di fotografa sono chiare anche con le spiegazioni che hai dato a Carla e altri!

Lo ha detto...

uh! ma pensa....cosa avevo capito ke gallina

Lo ha detto...

dai passa da me che si festeggia ;)