martedì 1 aprile 2008

Mi è tornata voglia di leggere: alto indice glicemico...



Il titolo suggerisce qualcosa? Beh, complici il sole tiepido e le pulizie di primavera nella mia libreria (ho trovato alcuni titoli non letti! Li avevo comprati e dimenticati...) mi è tornata voglia di leggere e ho pochissima voglia di cucinare due volte al giorno. Lunedì sera ho preparato una tipica insalata di riso (vegan, minimalista e con poca attenzione a cosa fosse di stagione e cosa no): volevo che mi facesse sia da pranzo che da cena per il giorno dopo. Missione compiuta!

Ingredienti:
1/2 bicchiere di riso integrale precedentemente ammollato per alcune ore
sei olive nere e sei olive verdi (anche otto)
una scatolina (saranno 60 grammi circa) di mais dolce
una carota e un pezzo di sedano rapa tagliati ad arte (con quell'aggeggio che fa le onde)
cipolline e cetriolini sott'aceto (i miei erano in aceto di mele)
funghi champignones affettati
qualche cimetta di cavolfiore
1/3 di peperone a pezzetti
quattro cucchiai di piselli surgelati
aceto di mele
sale e olio extravergine d'oliva (un cucchiaio)

Svolgimento: mentre il riso cuoce a fuoco basso (non possiedo la pentola a pressione, mi ci vogliono almeno 35 minuti in questa stagione) in acqua pari a 3 volte il suo volume, taglio i cetriolini, affetto le olive, scolo il mais (lo sciacquo anche...) e mescolo tutto alle cipolline e all'olio per insaporire. Carota, sedano rapa, piselli, cavolfiore e peperone sono stati sbollentati alcuni minuti (in quest'ordine aggiungendo ogni ingrediente a distanza di due minuti uno dall'altro) in acqua salata e acidulata con poco aceto di mele; li ho poi raffreddati sul davanzale... quindi aggiunti alle olive e co. Per i funghi ho usato il solito modo: trifolati! Non ho però messo prezzemolo. Il riso, se tutto va come deve, cuoce assorbendo l'acqua. Si può far raffreddare spianandolo e sventagliandolo come si fa per il riso del sushi: io l'ho passato sotto il getto dell'acqua fredda.
Mescolare il tutto e lasciar padire in frigo fino al primo languore.

L'insalata di riso è uno dei miei piatti favoriti. Mi piace perché è democratica e si presta ad ogni tipo di personalizzazione e... ha pazienza! Ti aspetta in frigo senza languire.

7 commenti:

unika ha detto...

l'insalata di riso è uno dei miei piatti preferiti....mi piace metterci di tutto di più:-)
Annamaria

comidademama ha detto...

vero! appena farà caldo anche qui insalate di riso!!!
e proverò la tua versione, di certo

comidademama

Claud ha detto...

In questo momento va di riso... lo mangerei anche crudo!

alessia ha detto...

mmmm l'insalata di riso è buonissima sono d'accordissimo con te!! Provero questa stuzzicante versione!! Baci Alessia

Claud ha detto...

Ciao Alessia: benvenuta! Sono proprio malata... ho la passione per il riso, questa settimana!.

Annalisa ;o) ha detto...

Ciao Claud!
Mi hai dato una buona idea! In questo periodo sto facendo uno stage in azienda e non sto tornando a casa a pranzo, quindi, al posto del solito panino, opterò per questa fresca e appetitosa insalata di riso...grazie! ;o)

Claud ha detto...

@annalisa: buon lavoro! (io in pausa pranzo mangio un cetriolo, con sommo divertimento dei colleghi!)